user_mobilelogo

L’attenzione ai processi di business e all'evoluzione del quadro normativo ci ha consentito di ideare, realizzare e fornire già nel 2012 la soluzione "PenSign" di Firma Elettronica Avanzata (FEA) grafometrica. Così facendo, abbiamo anche realizzato che il limite della grafometria è la stessa grafia, 

poichè implica la disponibilità di una superficie dedicata alla sua rilevazione, e che una sottoscrizione negli attuali processi documentali è sovente una poco probante evidenza convenzionale.

Ci siamo convinti che al mercato necessitava una soluzione di FEA liberata della sua evidenza olografica e supportata da un sistema sicuro di identificazione e autenticazione del firmatario. Tale sistema lo abbiamo trovato in Bio-Pen, che è insieme uno strumento di sottoscrizione e un token simbiotico con l'individuo perché direttamente connesso alla sua fisiologia.

La FEA l'abbiamo realizzata utilizzando gli stessi parametri espressi per l'identificazione, parametri che non si rilevano da un tablet touch o da un pad di firma, così ottenendo una FEA che non necessita di una superficie dedicata per esservi apposta.

Coniugando infine Bio-Pen a PenSign abbiamo ottenuto vera una rivoluzione sui processi documentali, i cui confini d'impiego sono ancora in parte da scoprire, in quanto è ora possibile gestire un documento nativamente digitale e sottoscritto legalmente senza l'uso di un dispositivo di firma digitale qualificata.

Identificare o autenticare un individuo, permettergli di sottoscrivere un originale digitale, consegnargli la sua copia analogica firmata in modo tradizionale, abilitarlo all'accesso a luoghi o a risorse remote in tutta sicurezza e senza uso di ID, OTP, PW, PIN e PUK difficili da ricordare e securizzare: tutto questo è possibile, legale, sicuro e probatorio, con uno strumento cui tutti siamo avvezzi, una penna.